Guida alla manutenzione del robot da cucina

La manutenzione del robot da cucina è ciò che manterrà l’elettrodomestico funzionante ed in perfetto stato più a lungo. Ecco allora una guida utile per conoscere passo dopo passo come pulire e manutenere al meglio questo pratico aiutante in cucina.

Il primo consiglio di questa guida alla manutenzione del robot da cucina? Leggere attentamente le istruzioni. Ogni marca ha le sue particolarità quindi è necessario conoscere l’elettrodomestico in ogni sua parte. Una volta fatto questo è opportuno assicurarsi di aver staccato la spina del robot prima di iniziare qualsiasi operazione.

Come pulire il corpo macchina del robot da cucina

I robot da cucina sono formati da un corpo macchina e dai diversi accessori. È importante non immergere mai il robot nell’acqua: nel corpo macchina, che sia in plastica o in metallo pressofuso, ci sono infatti i diversi ingranaggi ed i meccanismi del motore che verrebbero dannaggiati irreparabilmente. Per mantenerlo pulito basta usare un panno morbido inumidito evitando detergenti troppo aggressivi; andrà bene il normale detersivo per piatti che abbia anche potere sgrassante. Una volta fatto occorre asciugarlo bene con un canovaccio. Alcuni robot da cucina necessitano inoltre di essere oliati in alcune parti del motore: in tal caso è bene fare attenzione a ciò che suggerisce il libretto di istruzioni.

Come pulire gli accessori del robot da cucina

Il robot da cucinaIn questa breve guida alla manutenzione del robot da cucina è bene soffermarsi sulla pulizia degli accessori. Questa tipologia di elettrodomestico ne ha diversi, sia che si tratti di una planetaria che di un food processor. Anche in questo caso è opportuno fare riferimento al libretto di istruzioni anche se esistono delle regole generali. Gli accessori in plastica dura possono essere lavati in lavastoviglie anche se, col tempo, ciò potrebbe rovinarli facendo perdere loro brillantezza: se si desidera mantenerli più a lungo in ottimo stato è preferibile allora lavarli a mano e utilizzare la lavastoviglie nei casi di sporco ostinato o di patine di grasso.

Gli accessori in acciaio inox o in vetro, come ad esempio le caraffe del frullatore o le ciotole in dotazione, possono essere tranquillamente lavate in lavastoviglie. Maggiore attenzione va posta sulle lame per tritare: come tutti i coltelli è necessario lavarle a mano con detergenti poco aggressivi e facendo attenzione a non utilizzare spugne abrasive. In questo modo è possibile preservarne al meglio l’affilatura. Una volta lavate è bene asciugarle subito e riporle nelle loro custodie con attenzione per evitare spiacevoli incidenti.

Un ultimo consiglio in questa guida alla manutenzione del robot da cucina va riservato agli accessori per impastare. I ganci e le fruste possono essere messe in lavastoviglie se sono in acciaio inox o metallo rivestito: in questo secondo caso il consiglio però è quello di lavarle a mano per evitare che il rivestimento si rovini. Gli accessori in alluminio vanno invece lavati a mano dato che questo materiale si annerisce facilmente. Un’ultima regola che vale per tutti gli accessori del robot? È opportuno asciugare bene ogni parte per evitare la formazione di calcare.

Fonte: RobotDaCucina.org

loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Please Do the Math