Roberto Rinaldini contro Carlo Cracco: chi è il più cattivo?

roberto rinaldiniRoberto Rinaldini è il volto culinario emergente di questa stagione televisiva: ogni martedì, a Il più grande pasticcere (in onda su Rai Due), dispensa consigli, critiche e smorfie. Molti lo hanno paragonato a Carlo Cracco, ma lui ammette solo di essere un suo grande amico, e di mostrarsi solo parzialmente cattivo. In realtà, infatti, lo è molto di più!

37 anni, e pasticcere nell’anima. Ha già vinto due campionati del mondo, e lo scorso anno è stato eletto il “miglior pasticcere d’Italia”. Non solo: ha partecipato anche ad un reality culinario in Giappone: Ururun. In sostanza, un personaggio televisivo doveva lavorare per una settimana da un “artigiano” europeo. La stessa esperienza, poi,è toccata anche a Rinaldini.

Eppure, se gli chiedete se nel suo futuro vede ancora la tv, Rinaldini a Vanity Fair ha risposto: “Questo non lo so, non mi so dare una valutazione per adesso. A me piacerebbe, ovviamente portando avanti la pasticceria. Considero la figura del pasticciere un po’ denigrata dallo Stato. Cerco di far capire nel programma quanto sia importante la professionalità, vorrei far capire che l’eccellenza della pasticceria in Italia è un valore in più.”

loading...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *